Statuto e Regolamenti

Home » Statuto e Regolamenti

CONTROLLO ANALOGO DEL COMUNE DI TOLENTINO SULLA SOCIETA’

 Il 16-12-2013 è stato approvato dal CDA di ASSM e dal Consiglio Comunale di Tolentino, il regolamento concernente il Controllo del comune nei confronti di ASSM, e la nomina del comitato di controllo previsto dal regolamento.

In base all’art 147 del D.l. 10-10-2012 n 174, l’ente locale è tenuto a definire un sistema di controlli sulle società non quotate, partecipate dallo stesso ente locale.
Il comune, effettua il monitoraggio periodico sull’andamento delle società partecipate, verifica il perseguimento degli obiettivi assegnati, individua le opportune azioni correttive, anche riguardo ai possibili squilibri economico e finanziari rilevanti per il bilancio dell’ente.
Il comune di Tolentino ha presentato all’attenzione dell’ASSM il regolamento che disciplina le modalità di esercizio del controllo analogo dell’ente locale sulla società partecipata tenendo presente queste indicazioni:
1)Istituzione di un comitato di controllo, costituito da:

– Sindaco e assessore delegato del Comune socio di maggioranza

– Dirigente dell’Area entrate e programmazione finanziaria, del comune socio di maggioranza, o funzionario delegato che ha in carico le partecipate

– Dirigenti di area, o funzionari delegati, del comune socio di maggioranza, affidatari di servizi in relazione a competenze specifiche

– Sindaco o assessore delegato designato dai 5 comuni soci di minoranza

2)istituzione di un controllo preliminare sugli atti di natura programmatoria da adottare da parte della società partecipata
3) istituzione di un controllo di tipo operativo – economico
4) istituzione del controllo di tipo economico- finanziario
Il regolamento per il controllo analogo è volto a garantire che il Comune di Tolentino e gli altri comuni soci, esercitino sulla propria partecipata ASSM, affidataria in house providing di servizi pubblici, un controllo simile a quello che il Comune esercita sui propri servizi.
Le finalità del controllo consistono nel garantire, in condizioni di trasparenza, economicità e tempestività, le procedure seguite dalla società partecipata in materia di appalti di servizi e di assunzione del personale, nonché tutti i parametri qualitativi e quantitativi raggiunti nella gestione dei servizi nell’ottica di tutela nei confronti degli utenti, assicurando il perseguimento dell’interesse pubblico generale.

pdfRegolamento_Controllo_Analogo approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 114 del 14/12/2013.pdf

docModulo_per accesso a notizie informazioni e documenti amministrativi

× Invia autolettura WhatsApp